Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Confindustria Verona: analisi dell’andamento economico tra sfide e opportunità

La recente indagine trimestrale di Confindustria Verona ha fornito uno sguardo dettagliato sull'attuale scenario economico, evidenziando una complessa combinazione di elementi positivi e sfide significative.

A settembre 2023, la produzione industriale a Verona ha registrato una flessione del -2,56% rispetto all’anno precedente, con previsioni ancora in ribasso per la fine dell’anno, attestandosi a -2,9%. Questo andamento negativo è mitigato dalla stabilità dell’utilizzo della capacità produttiva da parte del 66% delle aziende e da un modesto aumento dell’occupazione (+0,35%).

Vendite Extra UE: Un Rilancio Speranzoso

Un punto luminoso nell’analisi è l’inversione di tendenza nelle vendite extra UE, che ha registrato un notevole incremento del +4,4%. Questo segna un recupero significativo dal -3,45% nel secondo trimestre. Tuttavia, le vendite a livello nazionale (-3,8%) e nei mercati UE (-1%) rimangono in territorio negativo.

Pagamenti e Liquidità: Variazioni Sostanziali

La situazione dei pagamenti subisce una flessione, con il 77% delle aziende che rispetta i termini concordati, rispetto all’87% della precedente rilevazione. La liquidità, tuttavia, rimane stabile e positiva per l’85% delle imprese. Nel contesto dei prezzi, le materie prime hanno registrato una diminuzione del -0,93%, mentre i prodotti finiti mostrano un rallentamento del rincaro, con una tendenza positiva del +1,36%.

Fiducia degli Imprenditori: Una Leggera Contrazione

La fiducia degli imprenditori è in calo, scendendo a 4,88 su una scala da 1 a 10. Tuttavia, nonostante questo trend sfavorevole, l’intenzione di investire rimane stabile, con il 79% degli intervistati che prevede di aumentare o mantenere gli investimenti nei prossimi 12 mesi.

Prospettive Politiche e Ottimismo per il Futuro

Raffaele Boscaini, presidente di Confindustria Verona, ha commentato i risultati affermando che “questi numeri ci offrono uno scenario di luci e ombre“. Sottolinea la diversità di situazioni tra settori e aziende, evidenziando il positivo andamento delle vendite extra UE, la stabilità degli investimenti e la capacità produttiva.

Boscaini invita al dibattito politico concentrato sulla politica industriale anziché su polemiche sterili. Nonostante le sfide attuali, esprime gratitudine verso imprenditori, lavoratori e cittadini, auspicando un nuovo percorso di crescita per l’anno nuovo. Questo richiamo a una visione proattiva e collaborativa mira a stimolare l’azione e a promuovere una ripresa economica sostenibile.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Fonti ACI nel 2023 riportano 227.700 passaggi di proprietà netti e un aumento del 14,3% rispetto all'anno precedente...
Evento globale su riscaldamento e energia da biomassa, unisce 550 aziende, innovazione e sostenibilità...
Il Comune e FS Sistemi Urbani promuovono l'iniziativa per il riutilizzo dinamico degli spazi dismessi,...
Verona Tomorrow