Verona Tomorrow
Accedi

Salvato Simpy, la nuova vita di un cane molossoide

Un impegno dell'Oipa per il benessere animale in Veneto

Durante una recente ispezione, gli ispettori dell’Oipa hanno scoperto un giovane cane di razza molossoide, a cui è stato dato il nome di Simpy, in condizioni inadeguate. L’animale era incatenato, una pratica proibita in Veneto, e mancava del necessario microchip. Le circostanze dell’arrivo di Simpy nella famiglia erano insolite: i proprietari hanno rivelato che il cane era stato introdotto in casa dal loro figlio minore senza il loro permesso, lasciandoli incapaci di gestirlo adeguatamente.

Questa scoperta ha portato all’intervento dell’Oipa, che ha agito per salvaguardare il benessere del cane. A seguito di un sequestro amministrativo, i proprietari hanno deciso di rinunciare a Simpy, rendendolo disponibile per l’adozione. Questo esemplare, descritto come un amstaff di un anno circa, affettuoso e socievole, è stato trasferito in un rifugio a Verona.

attende una famiglia che possa offrirgli un ambiente amorevole e curato. Chi è interessato all’adozione può contattare l’Oipa tramite l’email info.guardieverona@oipa.org. Si precisa che Simpy sarà affidato già sterilizzato e non come cane da guardia, ma come compagno domestico.

Massimiliano D’Errico, coordinatore delle guardie zoofile Oipa di Verona e provincia, sottolinea l’importanza del lavoro delle guardie nel monitorare e intervenire in casi simili. Le pattuglie dell’Oipa esaminano le segnalazioni dei cittadini e vigilano sul territorio per prevenire e sanzionare ogni violazione dei diritti degli animali. D’Errico evidenzia la crescente presenza di cani molossoidi nella regione, una tendenza che richiede una maggiore consapevolezza e responsabilità da parte dei proprietari per evitare sanzioni e garantire la salute e la sicurezza degli animali.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Verona Tomorrow