Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Verona in prima linea nella lotta al cambiamento climatico alla COP 28

Impegno del Comune per strategie sostenibili e innovazione ambientale

Verona si unisce all’iniziativa globale della Conferenza delle Nazioni Unite sul Clima, nota come COP 28, enfatizzando la necessità di azioni internazionali immediate e di politiche audaci. L’assessore Tommaso Ferrari sottolinea l’importanza di iniziative locali per lo sviluppo sostenibile al fine di migliorare la qualità della vita dei cittadini e assicurare un futuro sostenibile per le generazioni future.

L’assessore Ferrari ha messo in luce la necessità di semplificare e chiarire le normative, migliorare l’accesso ai finanziamenti e fornire supporto agli enti locali per l’adattamento ai cambiamenti climatici. Durante la COP 28 a Dubai, le città italiane hanno sollecitato azioni urgenti e la condivisione di scelte internazionali ambiziose. Inoltre, hanno evidenziato l’importanza di valorizzare il ruolo delle amministrazioni pubbliche locali nel contrastare gli effetti della crisi climatica.

Il Comune di Verona, rappresentato dall’assessore all’ecologia, all’ambiente e alla mobilità, Tommaso Ferrari, è stato tra i partecipanti all’evento. Ferrari, insieme ai delegati di altre città italiane come Roma Capitale e Bologna, ha partecipato a un evento collaterale organizzato da Renael, incentrato su “Climate Action per la neutralità carbonica delle città e dei territori”.

Ferrari ha descritto questo come un momento cruciale per il dialogo tra enti pubblici, governo, istituti nazionali e autorità locali, promosso dalla Rete Nazionale delle Agenzie Energetiche Locali. Questo è stato anche l’occasione per Verona di presentare iniziative come il Piano strategico per la transizione ecologica, la creazione della prima comunità energetica rinnovabile della città e il piano di riqualificazione degli edifici comunali, mirato a soddisfare tutti i consumi elettrici con energia rinnovabile autoprodotta entro il 2030.

L‘efficienza energetica, la mobilità sostenibile e l’economia circolare sono stati identificati come i pilastri principali di questa trasformazione, con un ruolo fondamentale delle amministrazioni locali. Tuttavia, è stato sottolineato che è essenziale il supporto di tutte le autorità competenti per sfruttare al massimo le opportunità e accelerare il cambiamento nei territori.

La 28esima Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici, tenutasi all’Expo City di Dubai, ha visto la partecipazione di leader mondiali per definire nuove politiche ambientali e assumere impegni cruciali per affrontare la crisi climatica.

Ferrari ha espresso orgoglio e onore per la partecipazione di Verona a questo evento globale, riconoscendo l’impegno dell’amministrazione comunale nelle politiche di contrasto al cambiamento climatico, definendole la sfida più significativa per il futuro.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Verona Tomorrow