Verona Tomorrow
Accedi

A Verona Job&Orienta 2023, l’evento nazionale dell’orientamento di scuola e lavoro

Dal 22 al 25 novembre presso la zona fiera di Verona

Il Job&Orienta, salone nazionale dedicato all’orientamento, alla scuola, alla formazione e al lavoro, si appresta a celebrare la sua 32° edizione, pronta a offrire una panoramica completa sulle sfide e le opportunità del mondo dell’istruzione e del lavoro. L’evento si svolgerà a Verona, presso la Fiera, dal 22 al 25 novembre. Quest’anno, l’edizione promette di essere ancora più ricca di novità, con la partecipazione di prestigiosi ospiti, tra cui ben cinque ministri.

I protagonisti dell’edizione 2023

Il salone Job&Orienta è promosso da Veronafiere e dalla Regione del Veneto, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito, il Ministero dell’Università e della Ricerca e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con il patrocinio di Rai Veneto e la mediapartnership di Rai Cultura, Rai Scuola e TGR.

L’evento di apertura, che si terrà alle ore 11:30 di mercoledì 22 novembre presso l’Auditorium Verdi (Palaexpo), vedrà la partecipazione di illustri personalità come Andrea Abodi, ministro per lo Sport e i Giovani, Francesco Lollobrigida, ministro dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare, Elena Donazzan, assessore all’Istruzione, Formazione, Lavoro e Pari Opportunità della Regione del Veneto, Damiano Tommasi, sindaco del Comune di Verona, e Federico Bricolo, presidente di Veronafiere.

Nel pomeriggio, il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, interverrà al convegno “Unica – La scuola di tutti”, in programma sempre all’Auditorium Verdi dalle 15 alle 17.

Gli altri ospiti di prestigio

Job&Orienta vedrà anche la partecipazione di altri ospiti illustri provenienti dai mondi della politica, dell’economia e della cultura. Tra di essi figurano Marina Elvira Calderone, ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Anna Maria Bernini, ministra dell’Università e della Ricerca, Luca Zaia, presidente della Regione del Veneto, Isabella Rauti, sottosegretario alla Difesa, Gianmarco Mazzi, sottosegretario alla Cultura, Giovanni Brugnoli, vicepresidente di Confindustria, Klaus Algieri, vicepresidente di Unioncamere, e Luigi Sbarra, segretario generale di Cisl.

I temi chiave dell’evento

Durante le quattro intense giornate di Job&Orienta, saranno affrontati temi di rilevanza nazionale che riguardano sia i giovani che il Paese nel suo complesso. Si discuterà delle riforme in corso nel mondo della scuola, dall’orientamento agli istituti tecnici e professionali, fino agli istituti tecnologici superiori (Its). Sarà un’occasione per esaminare le filiere formative da potenziare e riorganizzare, con un focus particolare sulle competenze green, fondamentali per affrontare le sfide della transizione ecologica.

L’evento coprirà anche tematiche legate all’apprendistato e alla formazione duale, nonché alle politiche per sostenere l’occupazione giovanile e ridurre il mismatch tra il sistema formativo e le esigenze delle imprese.

Orientamento Made in Italy e competenze aggiornate

Un filo rosso conduttore di Job&Orienta 2023 sarà il tema “Orientamento made in Italy“, che evidenzierà la necessità di nuovi modelli di orientamento per valorizzare le diverse vocazioni economico-produttive del Paese. Si rifletterà sulle competenze aggiornate, fondamentali in un mondo in continua evoluzione, soprattutto nelle aree della transizione digitale e sostenibile.

La manifestazione metterà in primo piano l’importanza del “made in Italy”, simbolo di qualità, innovazione e bellezza in settori che spaziano dal manifatturiero all’agroalimentare, dalla cultura al turismo.

Un’edizione ricca di partecipanti

Con oltre 400 realtà presenti nella rassegna espositiva, tra cui 6 ministeri, 16 Regioni, numerose istituzioni locali e nazionali, 140 accademie e università (tra cui 30 atenei stranieri), scuole, enti di formazione professionale, istituti tecnologici superiori (Its), agenzie di servizi per il lavoro, associazioni di categoria e sindacati, e con circa 400 relatori impegnati in oltre 220 appuntamenti culturali, Job&Orienta 2023 si presenta come un evento imperdibile per chiunque sia interessato all’orientamento, alla formazione e all’occupazione.

Inoltre, l’evento darà ampio spazio alle reti delle scuole, che stanno affrontando le sfide dei cambiamenti educativi, preparando i giovani al futuro e sviluppando nuove competenze e progetti formativi innovativi in collaborazione con le imprese.

Innovazione e successo: progetti da valorizzare

Infine, Job&Orienta 2023 sarà l’occasione per mettere in luce le esperienze di didattica innovativa e i nuovi strumenti di orientamento. Saranno presentati progetti di eccellenza che creano connessioni tra formazione e lavoro, con un focus sui progetti di Pcto (percorsi sulle competenze trasversali e l’orientamento) valorizzati dal Premio “Storie di alternanza” promosso da Unioncamere in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito. Saranno raccontate anche le storie di successo degli studenti e dei diplomati del mondo Its.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il Comune e FS Sistemi Urbani promuovono l'iniziativa per il riutilizzo dinamico degli spazi dismessi,...
Portando esperienza internazionale per guidare l'espansione dell'azienda dolciaria....
Nei settori commercio e turismo, affrontando la sfida di reperire personale qualificato....
Verona Tomorrow