Verona Tomorrow
Accedi

Nuova vita per il ponte di Settimo, riapertura e innovazione

Un progetto di ristrutturazione da 770.000 euro ridona vigore al collegamento tra Settimo di Pescantina e San Vito al Mantico

Il rinnovato ponte di Settimo di Pescantina, un cruciale collegamento con San Vito al Mantico, è stato ufficialmente aperto al pubblico.

Questo significativo progetto, iniziato il 9 ottobre, ha richiesto un investimento di 770.000 euro, provenienti dai fondi del PNRR. Oltre al ponte di Settimo, questi fondi supporteranno anche il prossimo restauro delle fondamenta del vicino ponte di Arcè.

Il progetto di restauro ha incluso il consolidamento strutturale e l’aggiornamento del ponte, con lavori eseguiti dalla ditta Tecnoviadotti di Belluno. Il progetto e la supervisione sono stati affidati all’ingegner Bruno Bisiol di San Donà di Piave. Tra gli interventi principali, la rimozione e la sostituzione dei parapetti del ponte, la demolizione e la ristrutturazione del manto stradale e l’installazione di nuovi guard-rail e giunti di dilatazione.

Nonostante il ponte, che unisce Settimo di Pescantina a San Vito al Mantico, una frazione di Bussolengo, mantenga il suo traffico a senso unico alternato, l’asfaltatura completa sarà effettuata in primavera, approfittando delle temperature più miti.

Il finanziamento è stato concesso al Comune di Pescantina, leader del progetto. L’inaugurazione, avvenuta il 15 gennaio, è stata celebrata con una cerimonia di benedizione dei parroci locali e il taglio del nastro da parte di importanti figure pubbliche, tra cui il Commissario di Pescantina, Gabriella Mucci, e il sindaco di Bussolengo, Roberto Brizzi. L’evento si è concluso con un momento conviviale, grazie al contributo di aziende locali.

La Commissaria Mucci ha sottolineato l’importanza del ponte come connessione vitale tra Pescantina e Bussolengo, riconoscendo i disagi causati dalla sua chiusura ma enfatizzando i benefici a lungo termine del progetto. Il sindaco Brizzi ha espresso gratitudine per i fondi del PNRR, che hanno reso possibile il consolidamento e l’aggiornamento del ponte, migliorando significativamente l’infrastruttura e beneficiando l’intera comunità.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Hub culturale e sociale, mirando al completamento entro il 2026....
Una trasformazione urbana unica, il nuovo skatepark e spazio verde a Via Galliano...
Il Comune di Verona si unisce ai pionieri nell'ottimizzazione delle risorse umane...
Verona Tomorrow