Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Verona rivoluziona la gestione dei rifiuti

Iniziativa verde, Verona adotta tecnologie avanzate e strategie di sostenibilità per la gestione dei rifiuti

Il municipio di Verona inaugura un’era innovativa nella gestione dei rifiuti urbani con l’implementazione di un moderno regolamento, un aggiornamento significativo rispetto al precedente, in vigore da oltre un decennio. Questa nuova normativa è cruciale per promuovere una consapevolezza rinnovata su un argomento di interesse collettivo.

Il regolamento introduce l’uso obbligatorio di una tessera o di un’applicazione mobile per accedere ai nuovi cassonetti intelligenti nelle zone sperimentali. In parallelo, è prevista una tariffa sui rifiuti che favorisce le pratiche ecologiche, mentre le sanzioni rappresentano un ultimo rimedio per chi contravviene alle norme stabilite.

Questa riforma, fortemente voluta dall’amministrazione cittadina, mira a rispondere non solo alle normative vigenti ma anche alle nuove esigenze ambientali, spingendo verso una raccolta più differenziata e un servizio più efficiente. Il regolamento sollecita una maggiore responsabilità individuale, sia nelle abitazioni private che nelle attività commerciali.

Le principali innovazioni annunciate includono:

  • L’espansione graduale delle zone con cassonetti a controllo di accesso.
  • La necessità per gli organizzatori di eventi pubblici di predisporre un piano specifico per la gestione dei rifiuti e stipulare un contratto per la pulizia delle aree interessate.
  • L’introduzione degli Ispettori Ambientali, formati dalla Polizia Locale per fornire informazioni e applicare le sanzioni previste dal regolamento.
  • La possibilità di calcolare la Tari anche in base alla quantità di rifiuti prodotti, incentivando così comportamenti virtuosi.
  • L’implementazione della raccolta del verde a domicilio, un servizio a pagamento che verrà offerto gratuitamente tramite isole ecologiche mobili.

L’assessore all’ambiente e alla transizione ecologica, Tommaso Ferrari, ha sottolineato l’importanza di una gestione dei rifiuti responsabile e sostenibile, vista l’aumento della produzione di rifiuti e la complessità dei materiali utilizzati. Il regolamento non solo regola, ma incoraggia pratiche responsabili, iniziando dalle abitazioni, passando per le attività commerciali, fino alla consegna nei cassonetti o alle isole ecologiche.

Roberto Bechis, presidente di Amia Verona, ha messo in evidenza la necessità di un “patto” con i cittadini per migliorare la raccolta differenziata, accompagnato da un miglioramento dei servizi offerti. Ha inoltre ricordato il servizio gratuito di ritiro degli ingombranti.

Barbara Likar, dirigente della Direzione ambiente e transizione ecologica, ha enfatizzato che il nuovo regolamento è un collegamento tra la situazione attuale e il futuro contratto di servizio con Amia, sottolineando che comportamenti responsabili possono ridurre i costi complessivi di gestione dei rifiuti e avere un impatto positivo sull’ambiente.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Verona Tomorrow