Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Il “Brusa la Vecia” di Verona infiamma il dibattito tra tradizione e sostenibilità

La controversia sulla decisione del Comune di Verona di sostituire il tradizionale falò in piazza Bra con un'installazione artistica eco-sostenibile.

Il tradizionale falò in Piazza Bra di Verona, noto come “Brusa la Vecia,” è al centro di un acceso dibattito, poiché il Comune di Verona ha deciso di sostituirlo con un’installazione artistica che promuove la sostenibilità ambientale. Questa decisione ha scatenato la rabbia di molti, accusando l’amministrazione di distruggere una parte fondamentale della tradizione cittadina.

Il falò, che tradizionalmente veniva acceso nel giorno dell’Epifania, è stato cancellato in favore di un’installazione artistica che è stata descritta come “più in linea con la mutata sensibilità verso l’ambiente.” Tuttavia, alcuni sostengono che questa scelta non sia congruente con i sentimenti dei veronesi e le radici storiche della città.

I consiglieri comunali di Forza Italia, Alberto Bozza e Luigi Pisa, sono tra i principali critici di questa decisione. Secondo loro, “Basta con luci, laser e soldi spesi male: ridateci la Stella, quella vera, e il ‘Brusa la Vecia’ in Piazza Bra – hanno aggiunto i due consiglieri – Lo chiediamo a gran voce.

Tuttavia, Verona non è l’unica città a rinunciare alle tradizioni dei falò in nome dell’ambiente. In molte località, la motivazione principale dietro questa scelta è la preoccupazione per l’inquinamento atmosferico causato dalla combustione dei materiali utilizzati nei falò.

Ma questa motivazione è stata criticata da Stefano Valdegamberi, consigliere regionale veronese. Egli afferma che coloro che promuovono la sostenibilità ambientale in questo contesto spesso ignorano le enormi quantità di combustibile fossile bruciate in eventi come i giochi invernali asiatici del 2029 nel deserto dell’Arabia Saudita, un’azione che comporta notevoli emissioni in atmosfera per creare le condizioni climatiche necessarie. Valdegamberi dichiara: “Questi sono i paradossi dei nostri tempi. Dove ci sono i soldi e i grandi interessi, il problema ambientale sparisce d’incanto. Smettiamola di usare alibi per distruggere l’identità culturale delle nostre terre sulla scia di slogan e ideologie.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sottotitolo: SkyAlps ha annunciato la soppressione del collegamento diretto Verona-Roma, cosa significa per i passeggeri?...
A partire da mercoledì 6 marzo, i visitatori avranno l'opportunità di immergersi nell'atmosfera romantica della...
Sicurezza e coraggio, il ruolo chiave di un addetto alla vigilanza nella gestione di un...
Verona Tomorrow