Verona Tomorrow
Accedi

Intossicazione alimentare a Nogara: quando il cenone di Capodanno si trasforma in un incubo

Tredici cittadini colombiani costretti a richiedere le cure dell'ospedale di Legnago per presunta intossicazione alimentare dopo il cenone

Tredici cittadini colombiani di Nogara hanno trascorso un cenone di Capodanno che si è trasformato in un incubo. Conati di vomito, diarrea e dolori addominali hanno colpito questi festeggiamenti, costringendo cinque minori e otto adulti a cercare cure mediche presso il Pronto Soccorso dell’ospedale di Legnago, sospettando un caso di intossicazione alimentare.

Dopo aver gustato diverse portate durante la cena, cinque bambini hanno iniziato a sentirsi male, manifestando forti disturbi allo stomaco accompagnati da vomito e diarrea. Poco dopo, gli altri partecipanti alla cena di Capodanno hanno sperimentato gli stessi sintomi, portando alla decisione di correre in ospedale.

Le cause precise dell’intossicazione alimentare restano da chiarire, ma ci sono indizi che indicano la maionese preparata in casa, con uova acquistate in un supermercato, e il consumo di pesce crudo come possibili colpevoli. La salmonella è stata menzionata come una possibile causa, ma gli esiti delle analisi sono necessari per confermarla.

Tutti i pazienti hanno ricevuto un trattamento standard per casi di intossicazione alimentare, compreso il ripristino dell’idratazione attraverso fluidi somministrati per via endovenosa e l’uso di farmaci per alleviare i sintomi di vomito. Gli adulti non hanno richiesto il ricovero, mentre i minori sono rimasti sotto osservazione per prevenire eventuali complicazioni.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il resoconto dell'incidente avvenuto il 22 febbraio con operazioni di soccorso e rilievi delle autorità...
Giovane irregolare sorpreso con hashish e cocaina, in attesa di udienza di convalida...
Un violento tamponamento coinvolge sull'A22 del Brennero un furgone e un mezzo pesante...
Verona Tomorrow