Verona Tomorrow
Accedi

Giornata delle vittime della strada: sensibilizzazione dei giovani e obiettivi di sicurezza

Oggi, 19 novembre, si celebra la Giornata Mondiale del Ricordo delle Vittime della Strada, un’occasione per riflettere sull’importanza della sicurezza stradale. In questa giornata, è evidente il ricordo delle vittime incarnato da una vista toccante: Piazzale Papa Giovanni XXIII, nel quartiere di Borgo Roma a Verona, è adornato da una miriade di croci bianche, ognuna rappresentante una vittima della strada. Questo commemorativo evento è stato organizzato congiuntamente dal Comune di Verona e dall’Associazione Nazionale Vittime della Strada.

Il principale obiettivo di questa giornata è sensibilizzare la cittadinanza sulla sicurezza stradale e promuovere gli sforzi volti a ridurre il numero di vittime e feriti gravi sulle strade europee entro il decennio 2021-2030. Mentre la prevenzione e il controllo sulle strade rivestono un ruolo cruciale, non si può sottovalutare l’importanza della sensibilizzazione e della formazione, soprattutto tra i giovani. I dati statistici rivelano che gli incidenti stradali sono la principale causa di morte tra i giovani, il che sottolinea l’urgenza di questo compito.

In questo contesto, la Polizia Stradale di Verona ha intrapreso un impegno costante nella formazione degli studenti. Venerdì scorso, 17 novembre, in collaborazione con i Vigili del Fuoco, il Suem 118, l’Autostrada Brescia-Padova e l’Associazione Verona Strada Sicura, ha organizzato un incontro nella prestigiosa aula magna dell’Istituto Tecnico Marie Curie di Bussolengo, coinvolgendo circa 150 studenti.

L’evento, introdotto con entusiasmo dalla dirigente Anna Lisa Mongiorgi, ha affrontato vari aspetti della sicurezza stradale, concentrandosi sui comportamenti a rischio e sulle buone pratiche per prevenirli. Tuttavia, uno dei momenti più toccanti dell’evento è stato il contributo delle testimonianze personali. Genitori di giovani vittime di incidenti stradali e individui con disabilità hanno condiviso le loro esperienze, attirando l’attenzione e l’empatia dei giovani presenti.

Oltre alle testimonianze dal vivo, sono stati mostrati filmati che documentavano le conseguenze devastanti degli incidenti stradali, con interviste a coloro che ne sono stati coinvolti direttamente. Questi momenti hanno reso chiara l’importanza di una guida responsabile e attenta, sottolineando le tragiche conseguenze che possono derivare da comportamenti imprudenti.

In conclusione, la Giornata delle Vittime della Strada è un momento di riflessione e sensibilizzazione cruciale per promuovere la sicurezza stradale. L’incontro organizzato dalla Polizia Stradale di Verona presso l’Istituto Tecnico Marie Curie di Bussolengo è un esempio tangibile di come la formazione e le testimonianze personali possano contribuire a educare i giovani e a ridurre il numero di vittime sulle strade. Speriamo che in futuro sempre più giovani adotteranno comportamenti responsabili alla guida, contribuendo così a rendere le strade più sicure per tutti.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Una settimana di sport e cultura per giovani e famiglie nel cuore di Verona...
Un viaggio dalla sua origine romana a teatro lirico all'aperto, attraverso monumenti storici e piazze...
Verona Tomorrow