Verona Tomorrow
Accedi

Pendolari in tilt sul Lago di Garda, tra ritardi scolastici e appelli alla DAD

Intemperie e frane bloccano la Gardesana, famiglie e studenti in cerca di alternative

Il viaggio quotidiano dei residenti di Alto Garda si trasforma in prova d’ingegno e pazienza a seguito del blocco della Gardesana, la via cruciale per il transito nella regione, a causa di un cedimento terreno presso il sentiero Busatte, vicino Tempesta. La comunità è in allarme per una massa rocciosa di significative dimensioni che minaccia di cadere sul percorso viario della statale 249. Il 7 novembre è stato un giorno intenso, con ispezioni da parte di autorità e tecnici per valutare il pericolo e definire le misure di sicurezza necessarie. Un incontro decisivo è in agenda per l’8 novembre per delineare strategie risolutive. La precarietà della situazione lascia incerto il periodo di chiusura di questo asse viario essenziale che unisce le estremità sud e nord del versante est del Lago di Garda.

Il disagio dei viaggiatori che quotidianamente si spostano fra Malcesine e Brenzone, con destinazioni come scuole e luoghi di lavoro in Trentino, è palpabile. L’azienda di navigazione Navigarda ha messo a disposizione una corsa aggiuntiva del battello alle ore 7:15 del mattino per attenuare le difficoltà, sebbene questa iniziativa non risolva del tutto il problema. Alcuni pendolari e studenti lamentano la carenza di servizi di navigazione e le conseguenti ripercussioni sulla loro puntualità scolastica e professionale. La sfida logistica che ne consegue ha spinto alcuni genitori a cercare soluzioni alternative, come percorrere strade più lunghe, ad esempio attraverso Affi. È stata introdotta la gratuità del servizio navale per gli abbonati Atv in questo periodo critico, cercando così di alleggerire il carico di spese supplementari.

La situazione ha sollevato discussioni sull’opportunità di adottare la didattica a distanza (DAD) per evitare ritardi e assenze ingiustificate tra gli studenti, rinnovando il dibattito sull’equilibrio tra istruzione in presenza e soluzioni online in circostanze eccezionali. Nel frattempo, i pendolari si trovano a dover gestire l’incertezza quotidiana, auspicando una rapida risoluzione del problema e una riapertura della Gardesana che permetta il ritorno alla normalità.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Consolidando il suo appeal internazionale e anticipando un 2024 ricco di novità....
Tra scienza e tradizione, le Regioni unite per la biodiversità del Lago...
Guardia costiera, Vigili del Fuoco e Polizia locale hanno unito le forze per affrontare l'emergenza...
Verona Tomorrow