Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Verona premia con riduzioni TARI le imprese donanti alimenti

Così da sostenere ambiente e comunità.

Il Comune di Verona ha introdotto un’iniziativa pionieristica volto a premiare le imprese locali che contribuiscono alla lotta contro lo spreco alimentare mediante la donazione delle loro eccedenze alimentari. Questa mossa strategica non solo aiuta a sostenere le persone in condizione di bisogno, ma rappresenta anche un importante passo avanti nella gestione sostenibile dei rifiuti, promuovendo una significativa riduzione dei volumi destinati allo smaltimento.

L’iniziativa, promossa dall’Ufficio per le Politiche Sociali e approvata dalla Giunta Comunale, si traduce in una riduzione della quota variabile della TARI (Tassa sui Rifiuti) per quelle aziende che aderiscono al programma. Con questa mossa, Verona estende il campo d’azione di precedenti progetti di recupero alimentare, come il noto R.e.b.u.s, andando oltre i confini del progetto stesso per abbracciare un numero più ampio di beneficiari e partecipanti.

La novità sta nella liberalizzazione e nell‘incoraggiamento alla partecipazione di tutte le attività economiche della città, indipendentemente dalla loro dimensione o settore. Che si tratti di negozi di alimentari, supermercati, aziende agricole o catene di produzione, ogni entità che decide di donare parte dei propri prodotti alimentari invenduti potrà beneficiare di un vantaggio fiscale. Questi prodotti, che variano dalla frutta e verdura a pane, latticini e uova, invece di diventare rifiuti, verranno destinati a enti di beneficenza locali e organizzazioni assistenziali, contribuendo significativamente al sostegno delle fasce più fragili della popolazione.

Per facilitare l’adesione a questa iniziativa, il Comune ha anche deciso di prorogare il termine per la presentazione della documentazione necessaria per accedere agli sconti TARI, spostandolo dal 30 gennaio al 30 aprile. Questa modifica offre alle imprese un periodo più esteso per organizzare la documentazione richiesta, venendo incontro alle esigenze espressive dalle categorie produttive e rafforzando il dialogo costruttivo tra le parti.

Con questa iniziativa, Verona si pone all’avanguardia nel promuovere un’economia circolare e una solidarietà concreta, mirando a un duplice obiettivo: ridurre lo spreco alimentare e minimizzare la produzione di rifiuti. Questo approccio non solo beneficia l’ambiente, ma riafferma anche il ruolo attivo e responsabile che ogni cittadino e impresa può svolgere nel contribuire al benessere collettivo.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Un giorno in più di attesa per la riapertura della galleria che collega l'Adige al...
Vaccinazione e screening, armi vincenti contro il virus...
Verona accoglie l'outdoor con l'installazione di tavoli in PVC riciclato...
Verona Tomorrow