Verona Tomorrow
Accedi

Verona innova con strategia alimentare

Iniziativa pionieristica per un futuro sostenibile e salutare

Il Municipio di Verona inaugura una strategia alimentare per incentivare un’esistenza equilibrata e ecologica. Il piano, denominato “Verona Food Policy“, verrà presentato il venerdì 2 febbraio presso la manifestazione Fieragricola. Secondo l’Assessore Tommaso Ferrari, tale iniziativa rappresenta un passo avanguardista per la città: “Iniziamo un percorso strategico per Verona”. “Educazione, garantire la sicurezza degli alimenti e la minimizzazione degli sprechi alimentari“.

Questi sono i cardini fondamentali della “Verona Food Policy“, un’iniziativa che fa parte delle azioni intraprese dal Municipio di Verona come membro attivo e Vice Presidente nazionale della Rete delle Città Sane dell’OMS. L’obiettivo è promuovere modelli di consumo alimentare che proteggano il benessere individuale e l’ambiente, assicurando nel contempo la sostenibilità dei cicli produttivi. Questo progetto è un elemento chiave del programma “ViviamoVerona”, che mira a coinvolgere i cittadini e le istituzioni nella creazione di un modello urbano del futuro.

L’Assessore alla Transizione Ecologica, Tommaso Ferrari, ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa: “Attraverso la creazione di una strategia alimentare comunale, lanciamo un piano strategico per Verona. Ci proponiamo di coinvolgere attivamente tutte le parti interessate della città, già riconosciuta a livello nazionale come punto di riferimento per le produzioni agroalimentari e note per l’efficacia nel contrastare lo spreco alimentare. Un impegno collettivo che tocca aspetti cruciali dal punto di vista ambientale e strategico per il nostro territorio. Una visione olistica per una città che educa, sensibilizza e promuove un approccio consapevole all’uso delle risorse disponibili, che valorizza le proprie produzioni e che mira a una maggiore consapevolezza sulla salute individuale. Un passo essenziale anche in vista delle Olimpiadi del 2026″.

Annamaria Molino, Consigliera Comunale delegata per la Rete Italiana Città Sane – OMS, ha aggiunto: “Il progetto Strategia Alimentare del Municipio di Verona si colloca perfettamente all’interno delle attività promosse dalla Rete Città Sane dell’OMS. I membri della rete implementano un’ampia varietà di iniziative per proteggere la salute delle persone, degli animali e dell’ambiente, noto come “one health”, o salute globale. Ciò assicura il massimo livello possibile di benessere. Altre città membri della rete hanno già avviato progetti simili, e presto tutti i municipi saranno incoraggiati a seguire questo esempio, condividendo le migliori pratiche”.

Come annunciato in una nota del Municipio, il progetto “Verona Food Policy” coinvolgerà una vasta gamma di attori, dall’agricoltura alla grande distribuzione, dalle mense scolastiche alla ristorazione, tutti impegnati a sensibilizzare sull’adozione di pratiche innovative e sull’utilizzo di strumenti tecnologici avanzati per monitorare e migliorare le buone pratiche. Questo progetto assume una particolare rilevanza anche per il ruolo che Verona assumerà in preparazione alle Olimpiadi invernali e paralimpiche del 2026, ed è supportato da Verona Agrifood Innovation Hub con il patrocinio della Fondazione Cariverona. Sono previsti cinque gruppi di lavoro per affrontare temi specifici relativi alla strategia alimentare: educazione, spreco e scarto, eventi pubblici, salute e prevenzione, produzione. Saranno coinvolti diversi enti e organizzazioni, tra cui l’Assessorato alle Politiche Educative, Verona Mercato, la Grande Distribuzione Organizzata, associazioni del Terzo settore, Enti sanitari e organizzatori di eventi pubblici.

La presentazione del progetto avrà luogo venerdì 2 febbraio alle 12:00, durante un panel presso la sala Bellini, Galleria 6/7 del Centro Congressi Arena di Veronafiere. L’evento sarà introdotto dal presidente di Veronafiere, Federico Bricolo, e vedrà la partecipazione dell’Assessore alla Transizione Ecologica, Tommaso Ferrari, di Diego Begalli dell’Università degli Studi di Verona, Franca Castellani di Veronamercato, Sara Ferrari e Seride Meloni di Aulss 9, Mauro Zamboni dell’Università degli Studi di Verona e AOUI, oltre alla partecipazione del Municipio di Milano. La moderazione sarà a cura di Filippo Federico di Verona Agrifood Innovation Hub.

Per quanto riguarda le fasi operative, come comunicato dal Municipio di Verona, il primo passo consisterà nello sviluppo di un portale dedicato al progetto per informare e coinvolgere la cittadinanza, seguito dall’organizzazione di un evento di lancio del progetto con tutti i portatori d’interesse coinvolti durante Fieragricola. L’evento sarà anche l’occasione per invitare rappresentanti del Municipio di Milano, che nel 2015 hanno iniziato il percorso della food policy e che presiedono la Rete Città Sane-Oms. Seguirà l’istituzione di tre gruppi di lavoro. Il primo mira a promuovere la cultura e la conoscenza riguardo un’alimentazione e una nutrizione corrette, sia come scelta dei cibi a favore della salute sia come sostenibilità degli stessi, coinvolgendo tutte le fasce d’età, le scuole e cercando nuove modalità di sensibilizzazione e formazione per altre categorie (famiglie e Rsa).

Il secondo step, denominato “Zero scarto“, coinvolgerà manifestazioni e congressi in strutture comunali, feste, sagre ed eventi nel Comune, per associare al nuovo regolamento sui rifiuti in fase di approvazione un protocollo e delle direttive relative alla riduzione degli scarti e all’uso di filiere corte, incentivando chi aderirà al progetto. Si prevede anche la sperimentazione di modelli in alcune Circoscrizioni per coinvolgere l’intera popolazione, con incentivi per chi parteciperà e coinvolgendo anche i ristoranti.

Il terzo gruppo di lavoro si concentrerà sulla “sicurezza alimentare” attraverso l’elaborazione di materiali informativi, l’organizzazione di eventi e la stesura di documenti per i vari settori dell’amministrazione comunale coinvolti, in collaborazione con i partner della Ulss 9 e dell’Università.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il resoconto dell'incidente avvenuto il 22 febbraio con operazioni di soccorso e rilievi delle autorità...
La celebre festa tornerà ad animare le strade di Verona alla fine di aprile, dopo...
Tra scetticismo e determinazione, la battaglia di Tosato sul limite dei mandati...
Verona Tomorrow