Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

“Un albero per ogni neonato”: il piano di forestazione urbana di Verona per il 2024

Il piano che la città di Verona intende mettere in atto prevede la piantumazione di ben 1.300 piante arboree e arbustive nei prossimi tre mesi.

La città di Verona è pronta a mettere in atto un ambizioso piano di forestazione urbana per il 2024, con l’obiettivo di migliorare gli spazi verdi della città. Questo progetto, intitolato “Un albero per ogni neonato“, prevede la piantumazione di ben 1.300 piante arboree e arbustive nei prossimi tre mesi.

Il Giarol Grande a Porto San Pancrazio è stato il punto di partenza di questa iniziativa ecologica. Qui, il Comune di Verona ha iniziato la messa a dimora di 1.300 piante, con l’obiettivo di sviluppare spazi verdi urbani e ripristinare l’antico aspetto naturale di alcune zone del territorio, gravemente compromesse dall’urbanizzazione.

Le aree oggetto di piantagione sono diverse. Nel Parco Adige Sud, ad esempio, si stanno ripristinando i filari di pioppo cipressino con la piantumazione di 30 nuove piante. Lungo Via Mantovana, invece, verrà creato un bosco planiziale su una superficie di circa 7.000 metri quadrati, grazie alla messa a dimora di circa 1.000 piante arboreo-arbustive, che completeranno la forestazione iniziata nel 2017.

Inoltre, il piano prevede interventi nelle varie Circoscrizioni della città, con l’obiettivo di reintegrare gli alberi morti nei parchi e lungo le vie. Questo significa che circa 300 nuove piante saranno messe a dimora in quartieri e parchi vari, per garantire una maggiore presenza di verde in tutta la città.

Le specie di alberi e arbusti utilizzate in questo piano di forestazione urbana sono molteplici e includono Acero campestre, Ippocastano, Carpino bianco, Frassino, Ginkgo biloba, Carpino nero, Pioppo, Ciliegio, Pero da fiore, Quercia farnia, Tiglio, Olmo, così come arbusti come il Nocciolo, il Ligustro, il Prugnolo, la Frangola e il Viburno.

Tutto questo intervento è in linea con la Legge n. 113/1992, che obbliga il Comune di residenza a piantare un albero per ogni neonato registrato anagraficamente. La legge è stata successivamente modificata dalla Legge n. 10/2013, che ha introdotto ulteriori norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani. In questo modo, Verona sta dimostrando il suo impegno per un futuro più verde e sostenibile, contribuendo alla bellezza e alla qualità della vita nella città.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sicurezza e coraggio, il ruolo chiave di un addetto alla vigilanza nella gestione di un...
Il reparto ortopedico dell'ospedale Mater Salutis adotta il sistema robotico "Mako" per garantire maggiore precisione...
Un giorno in più di attesa per la riapertura della galleria che collega l'Adige al...
Verona Tomorrow