Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Incredibile a Verona: 44enne buca le gomme dei vigili e dà la colpa ai ragazzini

La vicenda è stata smascherata dalle telecamere di videosorveglianza e ha ora portato a una denuncia nei confronti dell'uomo.

Un incredibile episodio si è verificato di recente nel cuore di Verona, quando un uomo di 44 anni ha deliberatamente bucato una delle gomme di un’auto della polizia locale, per poi tentare di scaricare la colpa su due giovani ragazzi. La storia, che è stata catturata dalle telecamere di videosorveglianza, ha ora portato a una denuncia nei confronti dell’uomo.

Sabato scorso, in pieno centro a Verona, questo singolare episodio è accaduto quando un residente ha deciso di danneggiare uno pneumatico di un’auto di servizio parcheggiata in piazzetta Monte. L’auto apparteneva a due agenti della polizia locale che stavano eseguendo controlli nella zona, richiamati dai residenti per far rispettare le regole di sosta.

L’uomo sembrava avere un piano ben preciso in mente. Dopo aver controllato attentamente l’area per assicurarsi che nessuno lo stesse osservando, ha estratto un oggetto appuntito dall’auto e ha bucato il pneumatico anteriore destro. Tuttavia, il suo primo tentativo è stato disturbato dall’arrivo di alcune persone nella zona. L’aria sibilante che iniziava a fuoriuscire dal pneumatico ha attirato l’attenzione di uno degli agenti nelle vicinanze, che con una torcia ha immediatamente notato il danno.

L’uomo, rendendosi conto che l’agente si stava avvicinando all’auto di servizio, è sceso dalla sua auto, parcheggiata nella piazza, e ha immediatamente inventato una storia. Ha affermato che poco prima aveva visto due giovani ragazzini, i presunti responsabili del danneggiamento, fuggire verso piazza Erbe. Cosa ha fatto poi? Ha iniziato a inseguire questi presunti “fantasmi” per rendere credibile la sua versione dei fatti. Tuttavia, non aveva tenuto in considerazione l’ipotesi che ci fossero dei testimoni.

Gli agenti hanno subito incrociato un testimone chiave che ha dichiarato esattamente il contrario, affermando che l’uomo era vicino alle ruote dell’auto e che nessun ragazzino era stato visto correre verso piazza Erbe. La prova definitiva è arrivata grazie ai sistemi di videosorveglianza pubblica e privata, che hanno smascherato la totale messa in scena dell’uomo.

Ora, l’uomo è stato denunciato alla Procura della Repubblica per danneggiamento aggravato e interruzione di pubblico servizio, reati che prevedono una pena massima di quattro anni di reclusione. Inoltre, oltre alla procedura penale, verrà richiesto un risarcimento per coprire le spese sostenute per la sostituzione dello pneumatico. La pattuglia della polizia è stata costretta a interrompere il suo lavoro per far recuperare il mezzo dal carro attrezzi e portarlo al Comando di via del Pontiere.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'uomo condannato a 9 anni di reclusione per gravi reati legati al traffico di persone....
La polizia locale indaga sull'incidente notturno e sulla caccia ai ladri responsabili del furto dell'ambulanza....
Preoccupazioni emergenti e richieste di approfondimenti nei confronti di Agsm-Aim da parte dei Comuni coinvolti...
Verona Tomorrow