Verona Tomorrow
Accedi

Vecchie fontane di Verona trasformate in aiuole fiorite

Un passo deciso verso un verde più urbano e sostenibile. Le nuove aiuole ospitano 215 tipi di piante diverse: ecco dove sono situate

La città di Verona sta vivendo una trasformazione ecologica, con il recupero delle vecchie fontane comunali e la loro conversione in splendide aiuole fiorite. Questo progetto, presentato dall’assessore ai Giardini e Arredo urbano, Federico Benini, ha catturato l’attenzione della comunità locale, portando nuova vita a luoghi una volta trascurati.

Tre fontane comunali, precedentemente dismesse, situate nelle piazze di Avesa, Parona e nel campo giochi di via Nievo, sono diventate i punti focali di questa trasformazione verde. L’assessore Benini ha introdotto il progetto durante una presentazione pubblica, alla quale ha partecipato anche la presidente della Circoscrizione 2°, Elisa Dalle Pezze.

Queste tre fontane comunali sono ora state trasformate in aiuole, che ospitano un totale di 215 piante diverse. Tra le specie piantate figurano l’elegante Verbena bodnariense, la salvia ornamentale, la perovskia, l’iris ed l’euphorbia. Queste varietà sono state accuratamente selezionate per adattarsi ai cambiamenti climatici in atto, con periodi di pioggia ridotta concentrati in determinati momenti dell’anno.

Le aiuole non richiedono impianti fissi di irrigazione, ma solo interventi di soccorso nel loro primo anno di vita. Questa scelta si inserisce perfettamente nell’ottica di un verde urbano sostenibile. L’effetto visivo finale è una zona estremamente curata, e grazie a precedenti esperimenti simili, è possibile garantire una resa ottimale per la maggior parte dell’anno.

Un progresso importante per Verona

L’assessore Benini ha commentato entusiasticamente questo progetto, sottolineando l’importanza di trasformare le fontane dismesse in aiuole fiorite e contribuire così all’obiettivo di un verde urbano sostenibile. Questa iniziativa non riguarda solo Avesa e Parona ma coinvolge anche i Giardini Nievo a Valdonega, dimostrando un impegno costante per riportare la vita nelle piazze e trasformare aree degradate in spazi verdi e fioriti.

La presidente della Circoscrizione 2°, Elisa Dalle Pezze, ha sottolineato l’importanza di questi interventi nella riqualificazione del territorio. In un periodo di cambiamenti climatici, la scelta di un arredo urbano sostenibile e l’utilizzo responsabile degli spazi pubblici inviano un messaggio significativo e allineato con i tempi che cambiano.

Questo progetto rappresenta un importante passo avanti per Verona, un’opportunità di valorizzare il patrimonio urbano e contribuire a un futuro più verde e sostenibile per la città.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La vicepresidente della Regione del Veneto, Elisa De Berti, illustra i dettagli dell'importante intervento infrastrutturale....
Una Start-Up scaligera combatte lo spreco alimentare con una birra leggera e nutriente fatta con...
Il 14enne si è trovato a praticare un massaggio cardiaco a un uomo che aveva...
Verona Tomorrow