Verona Tomorrow
Accedi

Verona avanza nella campagna vaccinale

Influenza e Covid-19, collaborazione efficace e vasta immunizzazione

La continua attuazione delle campagne vaccinali nella zona di Verona ha raggiunto traguardi importanti: oltre 155.000 persone si sono immunizzate dall’influenza, segnando un passo decisivo nella lotta contro la malattia. In parallelo, la rete sanitaria Ulss 9 ha reso noto che, dall’inizio del 2024, 2.885 individui hanno beneficiato del vaccino contro il Covid-19. La collaborazione tra Ulss 9, medici di base, pediatri e farmacie partecipanti ha giocato un ruolo chiave nel successo di queste iniziative in provincia di Verona.

La strategia vaccinale contro il Covid-19 mira a coprire l’intera popolazione, con un’attenzione particolare ai minori di 18 anni e ai gruppi più vulnerabili, come gli ultraottantenni e persone con condizioni di salute che riducono le difese immunitarie. Le vaccinazioni possono essere prenotate presso i centri vaccinali gestiti da Ulss 9, che includono diverse sedi a Verona e nei distretti vicini. Si raccomanda di seguire scrupolosamente le indicazioni fornite al momento della prenotazione, portare la tessera sanitaria e l’anamnesi, e indossare una mascherina appropriata. Per le altre categorie, la prenotazione del vaccino è possibile anche presso le farmacie partecipanti.

Per il vaccino antinfluenzale, è importante ricordare che la vaccinazione è gratuita per le categorie a rischio, inclusi gli anziani, i lavoratori nei servizi pubblici essenziali, e coloro che sono in contatto con animali potenzialmente portatori di virus influenzali. È possibile ricevere il vaccino dal proprio medico, pediatra o presso le strutture vaccinali di Ulss 9 e nelle farmacie convenzionate.

La dottoressa Giovanna Varischi, direttore del SISP, sottolinea l’importanza della vaccinazione per fronteggiare l’ultima fase dell’influenza stagionale, soprattutto per proteggere i gruppi più vulnerabili e ridurre il rischio di complicanze. La copertura vaccinale nella provincia di Verona ha raggiunto il 54,6% tra gli over 65. Riguardo al Covid-19, la dottoressa Varischi evidenzia la persistenza del virus e l’importanza della vaccinazione per prevenire gravi conseguenze, in particolare tra le persone anziane e a rischio.

La disponibilità di posti vaccinali è stata incrementata a fine 2023 per soddisfare la domanda e superare le difficoltà di prenotazione, garantendo l’accesso ai servizi a tutti. Attualmente, i posti disponibili per la prenotazione fino al 2 febbraio sono 775 e il numero di vaccinati dal 2024 è 2.885.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Strategie di vigilanza urbana, autovelox, telelaser e UMP a tutela dei cittadini...
L'ateneo scaligero si distingue per l'incremento significativo delle immatricolazioni e l'ampliamento dell'offerta formativa, in linea...
La vicepresidente della Regione del Veneto, Elisa De Berti, illustra i dettagli dell'importante intervento infrastrutturale....
Verona Tomorrow