Verona Tomorrow
Accedi

Misteri insondabili, le scomparse di Verona

Tra speranza e disperazione, le storie non risolte di 58 cittadini veronesi

La Provincia di Verona affronta il mistero dei suoi cittadini scomparsi: tra loro, 42 giovani e 16 adulti, la triste realtà di 58 cittadini di Verona scomparsi emerge, unendo le loro storie a quelle di molte altre persone scomparse dalla fine degli anni ’90. Queste scomparse hanno lasciato un vuoto incolmabile nelle famiglie colpite, con il peso della perdita che persiste nel tempo.

Recentemente, alcune ricerche hanno avuto un esito positivo, grazie agli sforzi congiunti delle autorità locali, degli enti e dei numerosi volontari della Protezione Civile. Un esempio è il ritrovamento di Rosa Arduini, 84 anni, ritrovata viva in un’area remota, dopo essere scomparsa il 1° gennaio dalla sua casa a Caselle di Sommacampagna. Questo successo è stato lodato dal prefetto di Verona, Demetrio Martino.

Tuttavia, non tutte le ricerche si concludono felicemente. Alcuni scompaiono senza lasciare traccia, altri vengono ritrovati senza vita.

Statistiche preoccupanti dalla provincia di Verona, nel 2023, 85 minori sono stati segnalati come dispersi, con 43 di loro fortunatamente ritrovati. Tuttavia, per altri 42, non ci sono state ulteriori tracce. Molti di questi minori scomparsi sono stranieri che si sono allontanati dalle comunità di accoglienza.

Per quanto riguarda gli adulti, 54 sono stati segnalati dispersi: 6 sono stati trovati deceduti, 32 sono stati ritrovati vivi, ma per 16 di loro non ci sono ancora notizie. Queste ricerche hanno spesso richiesto l’intervento di squadre specializzate, come i vigili del fuoco e il soccorso alpino.

Un caso recentemente risolto è quello di Carmelo Busti, scomparso da Illasi e ritrovato morto dopo un anno e mezzo. Altri casi rimangono aperti, come quello di un uomo di 68 anni scomparso nel 2017 mentre si recava a giocare a tennis. Il suo veicolo fu ritrovato giorni dopo, ma di lui nessuna traccia.

Tra le storie ancora irrisolte, ci sono quelle di persone scomparse in circostanze misteriose o tragiche. Roberto Bello, un ex pizzaiolo trasferitosi in Romania per affari immobiliari, scomparve nel 2004, lasciando la sua abitazione in disordine.

Luigi Brognara, un ex barbiere, sparì nel 2011 portando solo i suoi documenti.

Stanislava Chlebcova, nota come Diana, una giovane preoccupata per il destino delle donne dell’Est, scomparve nel 1994.

Francis Gatogo Longo, un giovane congolese, scomparve nel 2010 dopo aver detto di essere a Parigi.

Enzo Marangoni, scomparso nel 1998, lasciò solo la sua bicicletta sulle rive dell’Adige. Infine, Flavio Messetti, scomparso nel 2002, era noto per la sua profonda crisi spirituale e per essersi auto-definito un eremita.

Questi casi rappresentano solo una parte del mistero delle persone scomparse a Verona, e le ricerche continuano nella speranza di trovare risposte e sollievo per le famiglie colpite.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Una settimana di sport e cultura per giovani e famiglie nel cuore di Verona...
Un viaggio dalla sua origine romana a teatro lirico all'aperto, attraverso monumenti storici e piazze...
Verona Tomorrow