Verona Tomorrow
Accedi

“Ventennio Politico”: Flavio Tosi si oppone ad aumento mandati per i Presidenti di Regione

Il deputato di Forza Italia ha spiegato chiaramente la sua posizione in un'intervista ai colleghi de La Stampa

Il 28 dicembre, il deputato di Forza Italia, Flavio Tosi, ha utilizzato un termine carico di significato storico per esprimere la sua contrarietà all’ipotesi di estendere i mandati per i presidenti di Regione. Nel corso di un’intervista rilasciata al quotidiano La Stampa, Tosi ha dichiarato: “Se Luca Zaia venisse rieletto, il suo diventerebbe un ventennio.

La parola “ventennio” evoca inevitabilmente il periodo più oscuro della storia italiana, ma in questo caso, Tosi la utilizza per mettere in guardia contro l’idea di un prolungamento dei mandati presidenziali regionali. Il parlamentare non si oppone a priori a un terzo mandato per i presidenti di Regione, ma basa la sua posizione su considerazioni politiche piuttosto che principi fondamentali.

Tosi ha sottolineato che il limite attuale di due mandati per i governatori regionali è stato introdotto quando Luca Zaia era già in carica come presidente del Veneto. Pertanto, se venisse rieletto, il suo mandato verrebbe considerato un quarto, non un terzo. Questa precisazione è fondamentale per comprendere la sua posizione.

Il parlamentare veronese non è l’unico a condividere questa opinione. Egli ritiene che concedere mandati aggiuntivi ai governatori in scadenza di mandato favorirebbe il centrosinistra, poiché nel 2025 si voterà anche per le giunte di Puglia, Emilia Romagna e Campania. Questo darebbe ai governatori uscenti un vantaggio competitivo e renderebbe meno contendibili queste tre Regioni.

Tosi sostiene che questa strategia non sia un’opinione isolata, ma piuttosto un “orientamento del centrodestra” che trova sostegno anche all’interno della maggioranza. Questa tattica politica è stata oggetto di polemiche con Zaia in passato, e Tosi potrebbe trarne vantaggio se l’attuale presidente della Regione non potesse ricandidarsi.

Per Forza Italia, Tosi potrebbe rappresentare una solida opzione come presidente di Regione, ma il deputato ha chiarito che la sua disponibilità a candidarsi dipende dalle decisioni del partito. “Sarà Forza Italia a decidere del mio futuro“, ha dichiarato Tosi, aggiungendo che lo stesso principio si applicherà alle elezioni europee del 2024 e alle elezioni regionali del 2025, dove le candidature saranno determinate dagli equilibri complessivi della coalizione.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Malumori interni alla Lega in Veneto dopo la bocciatura al terzo mandato e le critiche...
Scopri chi sono i nominativi proposti e le modalità di voto per il rinnovo dell'organo...
Dalla violenza alle proteste pacifiche: l'eco dei recenti eventi e le mobilitazioni future...
Verona Tomorrow