Verona Tomorrow
Accedi

Agricoltura veronese: anno da record per risarcimenti da maltempo nel 2023

Scopri come CODIVE ha affrontato le sfide agricole nel Veronese nel 2023, registrando risarcimenti record da maltempo e offrendo soluzioni innovative ai soci.

Il 2023 si è rivelato un anno di sfide per l’agricoltura nel Veronese, con la Condifesa Verona CODIVE che ha svolto un’analisi approfondita del periodo appena trascorso. Con 8864 soci, l’associazione ha tracciato il bilancio dell’annata assicurativa, rivelando cifre sorprendenti.

Risarcimenti da Record: Maltempo a Macchia di Leopardo

A causa degli episodi di maltempo a macchia di leopardo, il valore risarcito agli assicurati ha raggiunto la cifra notevole di 61.9 milioni di euro. Questo dato emerge in contrasto con i premi versati, che ammontano a 72.1 milioni di euro, di cui circa 31.8 milioni rappresentano il costo diretto per gli agricoltori. I valori assicurati complessivi hanno toccato i 562.6 milioni di euro.

Coltivazioni Assicurate e Risarcite: Dati Dettagliati

In questa annata, l’uva si conferma come la coltura maggiormente assicurata, con un valore di 198 milioni di euro, e ha ricevuto risarcimenti per 29.4 milioni di euro. Al secondo posto, la frutta, assicurata per 65.5 milioni di euro, ha ottenuto risarcimenti per circa 18.3 milioni. Le orticole, assicurate per 81.8 milioni di euro, sono state risarcite con 6 milioni di euro. Altri settori inclusi sono mais, oleaginose, tabacco, vivai, cereali, olive, erbai e strutture.

Presidente di CODIVE Commenta il Record di Risarcimenti

Il presidente di CODIVE, Davide Ronca, ha commentato l’annata straordinaria affermando che nonostante gli eventi estremi non fossero numerosi, la loro entità ha danneggiato a macchia di leopardo la provincia scaligera. Ronca sottolinea l’importanza crescente che gli agricoltori attribuiscono agli strumenti di gestione del rischio, come le assicurazioni e i fondi mutualistici.

Iniziativa Politica per Contributi e Risarcimenti

Data la preoccupazione generata nelle aziende agricole dall’erogazione pubblica del contributo 2022, CODIVE si è attivata anche in ambito politico. Il presidente Ronca ha annunciato una buona notizia: il ministro dell’agricoltura Francesco Lollobrigida ha individuato risorse economiche aggiuntive per implementare i pagamenti dei contributi 2022/2023.

Soluzioni Innovative per Affrontare le Tempistiche di Contributi

Date le lunghe attese per l’erogazione dei contributi e i tempi di rientro degli affidamenti bancari, CODIVE ha cercato soluzioni per aiutare gli associati in attesa della liquidazione. Il direttore Michele Marani ha annunciato un accordo con CONFIDITER, offrendo condizioni ottimali per un prestito a tasso variabile del 1,5% euribor tre mesi, della durata massima di 18 mesi, estinguibile anticipatamente senza penale. Questa iniziativa è riservata esclusivamente ai soci di CODIVE.

Prospettive Future: Piano Gestione dei Rischi in Agricoltura (PGRA) 2024

In attesa del Piano Gestione dei Rischi in Agricoltura (PGRA) 2024, il direttore Marani anticipa che le regole del prossimo anno dovrebbero includere indicazioni sulla spesa pubblica e sulla tutela delle aziende agricole. Una volta ricevuto, CODIVE terrà incontri sul territorio per informare i soci e condividere le prospettive future.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Fonti ACI nel 2023 riportano 227.700 passaggi di proprietà netti e un aumento del 14,3% rispetto all'anno precedente...
Evento globale su riscaldamento e energia da biomassa, unisce 550 aziende, innovazione e sostenibilità...
Il Comune e FS Sistemi Urbani promuovono l'iniziativa per il riutilizzo dinamico degli spazi dismessi,...
Verona Tomorrow