Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Verona si prepara per il 2024: fioriere su ponti Catena, Risorgimento e Garibaldi”

Un progetto di trasformazione urbana che trasformerà Verona in una città ancora più fiorita e accogliente

Il Comune di Verona ha recentemente annunciato un ambizioso progetto di riqualificazione urbana che promette di rendere la città ancora più affascinante. La novità che sta suscitando grande interesse è l’installazione di fioriere su tre dei suoi ponti più iconici: il Ponte Catena, il Ponte Risorgimento e il Ponte Garibaldi. Questo progetto, approvato all’unanimità dai Consigli di circoscrizione della 1^, 2^ e 3^, ha ottenuto un ampio consenso politico, dimostrando l’entusiasmo di tutti gli attori coinvolti.

L’assessore Federico Benini ha sottolineato l’obiettivo principale di questa iniziativa: migliorare l’estetica dei ponti. Questo intervento semplice, ma efficace, si propone di abbellire ulteriormente la città di Verona e aumentare il suo fascino. Il parere favorevole delle circoscrizioni coinvolte conferma l’importanza di questa iniziativa per la comunità.

Lorenzo Dalai, presidente della prima circoscrizione, ha espresso il suo apprezzamento per il progetto e ha fatto un importante appello: “È fondamentale che i fiori siano curati e tenuti innaffiati, in modo da garantire il massimo beneficio per la struttura e l’architettura dei ponti.

Anche il presidente della terza circoscrizione, Riccardo Olivieri, ha condiviso il suo entusiasmo per questa iniziativa. Ha evidenziato come il Ponte Catena, in particolare, sia molto frequentato dai cittadini, ciclisti e pedoni, e quindi questa riqualificazione sarà un grande miglioramento per la zona.

Ma cosa rende queste fioriere così speciali? Secondo quanto dichiarato dal Comune di Verona, saranno realizzate in resina e avranno una dimensione di circa 80x18x20 cm. Saranno dotate di un sistema di riserva d’acqua per garantire la salute delle piante che verranno piantumate al loro interno. Per quanto riguarda il colore, le fioriere sul Ponte Garibaldi e sul Ponte Catena saranno grigio scuro antracite, mentre quelle sul Ponte Risorgimento avranno un colore grigio chiaro.

Le piante all’interno delle fioriere saranno scelte in base alle stagioni e riceveranno cure manuali per garantirne la prosperità. Inoltre, queste fioriere avranno supporti a scomparsa che verranno fissati al corrimano del parapetto, in modo da assicurare la solidità e la stabilità dell’arredo, senza danneggiare la struttura dei ponti.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Un giorno in più di attesa per la riapertura della galleria che collega l'Adige al...
Vaccinazione e screening, armi vincenti contro il virus...
Verona accoglie l'outdoor con l'installazione di tavoli in PVC riciclato...
Verona Tomorrow