Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Riflettori sulle nuove povertà, il Festival della Fondazione comunità Veronese

Approfondimenti e soluzioni per le fragilità sociali nell'era Moderna

Il recente Festival sulla Dottrina Sociale, organizzato dalla Fondazione Comunità Veronese e tenutosi in Gran Guardia, si è concluso mettendo in luce una serie di questioni riguardanti le varie forme di povertà. Giovanni Mantovani, presidente della Fondazione, ha evidenziato l’incremento delle fragilità sociali, tra cui quelle legate alla frammentazione delle famiglie, alla presenza di famiglie con un solo reddito, e alle carenze nel settore sanitario ed educativo. L’evento, intitolato “Il grido degli oppressi. L’attenzione agli ultimi: da don Primo a Papa Francesco”, ha sottolineato l’importanza di guardare alle radici per affrontare le sfide attuali.

Durante il festival, Mariangela Maraviglia, storica e scrittrice, ha discusso il tema dell’empatia verso i meno fortunati, collegando le idee di figure chiave del cattolicesimo come don Primo Mazzolari e Papa Francesco. Ha enfatizzato l’importanza di unire l’amore per Dio e per il prossimo nella lotta per la giustizia e la pace.

Inoltre, Giorgio Mion, professore di management all’Università di Verona, ha esplorato l’evoluzione delle fragilità sociali in relazione alla crisi economica e alla pandemia di Covid-19. Ha sottolineato la necessità di un approccio olistico alla filantropia, che vada oltre la semplice redistribuzione delle risorse, promuovendo una vera e propria reintegrazione dei legami sociali.

Walter Nanni, sociologo di Caritas, ha fornito dati allarmanti sulle nuove forme di povertà nel Nordest Italia, rilevando un aumento significativo di persone che, nonostante un impiego, non riescono a sfuggire alla povertà.

Infine, Lamberto Frescobaldi, presidente dell’azienda Marchesi Frescobaldi, ha condiviso il progetto “Frescobaldi per Gorgona”, un’iniziativa sociale in collaborazione con la colonia penale di Gorgona. Questo progetto offre ai detenuti un’opportunità di formazione e lavoro nel settore della viticoltura, contribuendo al loro reinserimento nella società.

Questo festival ha evidenziato l’importanza di un impegno comune e di soluzioni innovative per affrontare le crescenti sfide sociali e economiche del nostro tempo.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sottotitolo: SkyAlps ha annunciato la soppressione del collegamento diretto Verona-Roma, cosa significa per i passeggeri?...
A partire da mercoledì 6 marzo, i visitatori avranno l'opportunità di immergersi nell'atmosfera romantica della...
Sicurezza e coraggio, il ruolo chiave di un addetto alla vigilanza nella gestione di un...
Verona Tomorrow