Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Stallo sul casello autostradale di Vigasio

La Regione Veneto nel limbo decisionale sulla priorità dell'infrastruttura

La questione dell’istituzione di un nuovo punto di accesso autostradale a Vigasio sta provocando scontento tra i rappresentanti locali, in quanto le posizioni della Regione Veneto appaiono incerte. Durante un recente incontro del consiglio regionale di Verona, il consigliere Alberto Bozza ha manifestato la sua insoddisfazione riguardo alla mancanza di decisioni concrete sulla questione, esprimendo la sua preoccupazione. Il progetto, che potrebbe facilitare l’arrivo di un importante impianto industriale della Intel nell’area, è rimasto in sospeso nonostante le precedenti affermazioni positive della Regione sull’investimento nell’autostrada del Brennero.

Bozza ha sollecitato la vicepresidente e responsabile per le infrastrutture, Elisa De Berti, a fornire chiarimenti sulla posizione della giunta regionale e la sua volontà di collaborare con il governo centrale per dare impulso all’iniziativa. L’importanza del casello si lega non solo all’interesse economico ma anche allo sviluppo strategico regionale, sottolineato da un precedente accordo per un centro logistico tra la Provincia di Verona e il Comune di Vigasio. Tuttavia, le risposte evasive di De Berti non hanno confermato l’urgenza o l’importanza strategica del progetto agli occhi della Regione. Bozza ha rimarcato l’importanza dell’opera per l’area logistica meridionale di Verona e per il potenziale vantaggio competitivo che potrebbe derivare dall’insediamento di Intel, parte di un piano di sviluppo esteso fino alla Germania.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Verona Tomorrow