Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Acque Veronesi estende le infrastrutture idriche e fognarie a Gazzo Veronese

Prosegue l'ampliamento delle reti, migliorando la qualità dell'acqua e la depurazione nell'area

Acque Veronesi, l’azienda responsabile del servizio idrico integrato nella regione, ha avviato un importante progetto di estensione delle infrastrutture idriche e fognarie a Gazzo Veronese, con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’acqua e il sistema di depurazione nell’area. Questo progetto, parte del terzo stralcio dell’ampio cantiere avviato negli anni precedenti, è finalizzato a fornire un servizio idrico efficiente e a risolvere le criticità ambientali a lungo affliggenti questa zona.

I lavori, che coinvolgono via Paglia e via Campagnon a Gazzo, e via Fontanon a Nogara, comprendono la realizzazione di un nuovo tratto di rete fognaria che servirà circa 60 abitazioni, indirizzando i reflui al depuratore di Nogara. Inoltre, verrà posata una nuova condotta idrica di distribuzione collegata all’esistente tubazione in acciaio, ottimizzando notevolmente i tempi e i costi di scavo e ripristino delle strade. Ciò contribuirà a ridurre al minimo i disagi per i residenti durante l’esecuzione dei lavori.

Il progetto è previsto che si concluda entro settembre 2024, con un costo totale di circa 700mila euro, di cui 500mila destinati alle nuove reti fognarie e 200mila alle reti idriche. Una volta completate le operazioni, il servizio di depurazione sarà completamente operativo. L’erogazione dell’acqua di rete avverrà contemporaneamente alla realizzazione dell’ultimo tratto della rete Nogara-Gazzo, programmato per l’anno successivo.

Il presidente di Acque Veronesi, Roberto Mantovanelli, ha commentato: “Questo rappresenta un altro tassello fondamentale nel grande progetto del sistema acquedottistico della pianura veronese. Inizieremo il terzo stralcio nei prossimi mesi, interconnettendo le reti idriche tra Nogara e Gazzo. Questa zona è storicamente afflitta da inquinanti naturali come arsenico, ferro e manganese. Con queste infrastrutture, stiamo preparando il terreno per fornire, in un prossimo futuro, acqua di alta qualità e controllata, insieme a un servizio di depurazione essenziale per la comunità e l’ambiente. Tutto ciò sarà realizzato con efficienza nei costi e nei tempi, rispettando al massimo l’impiego delle risorse pubbliche”.

Il sindaco di Gazzo, Stefano Negrini, ha aggiunto: “Questo intervento è stato atteso per anni nel nostro territorio. Ringraziamo Acque Veronesi per aver finalmente risolto le problematiche ambientali che hanno a lungo interessato questa zona. Questo progetto testimonia la collaborazione efficace tra la nostra amministrazione e la società”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Riallocazione dei cavi elettrici di alta tensione per evitare interferenze con la linea Alta Velocità...
Locandina mostra sul Donbass
L'esposizione, documentata dal fotografo Vittorio Rangeloni, si apre tra controversie e dibattiti politici...
L’accesso gratuito alle farmacie veronesi ora disponibile su qualsiasi dispositivo senza necessità di download...

Altre notizie

Verona Tomorrow