Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Acque Veronesi porta infrastrutture fognarie a Cerea: un importante investimento di oltre 500 mila euro

150 abitanti di via Coroi saranno collegati ai moderni impianti fognari

Acque Veronesi, la società che si occupa della gestione delle risorse idriche nel territorio, ha avviato un progetto significativo per estendere la rete fognaria nel Comune di Cerea. Questo ambizioso intervento, del valore complessivo di 535 mila euro, mira a migliorare la qualità della vita dei cittadini, allacciando alla rete fognaria 150 abitanti che attualmente non ne beneficiano. L’azienda ha scelto di concentrarsi su via Coroi, una strada che, fino ad oggi, era totalmente sprovvista del servizio di fognatura.

Il presidente di Acque Veronesi, Roberto Mantovanelli, insieme al sindaco di Cerea, Marco Franzoni, ha effettuato un sopralluogo l’8 gennaio per dare il via ufficiale ai lavori. Al sopralluogo hanno partecipato anche Bruno Fanton, presidente di Ato Veronese, e Stefano Brendaglia, assessore al patrimonio del Comune di Cerea.

L’obiettivo principale di questo progetto è la realizzazione di una nuova condotta fognaria in via Coroi. Questa condotta sarà costruita utilizzando il gres, un materiale noto per la sua resistenza e durabilità. La nuova tubatura si estenderà per 675 metri attraverso condotte a gravità e sarà collegata alla rete mista già esistente in via Ferramosche tramite un impianto di sollevamento. Da qui, i reflui saranno indirizzati al depuratore situato in località Vangadizza a Legnago.

Il lavoro di costruzione dovrebbe concludersi nel mese di luglio 2024, portando un cambiamento significativo nella vita di 150 residenti di via Coroi. Questi cittadini saranno finalmente in grado di beneficiare di moderne e funzionali infrastrutture fognarie, migliorando al contempo la tutela dell’ecosistema ambientale.

Il presidente Mantovanelli ha dichiarato che questo progetto fa parte di un più ampio percorso di estensione e miglioramento delle infrastrutture nella provincia scaligera e nella pianura veronese. Acque Veronesi è impegnata a investire risorse preziose per migliorare il servizio e le prestazioni ambientali legate alla gestione delle acque reflue urbane. L’estensione delle reti fognarie alle zone non servite contribuirà a ridurre i rischi di inquinamento ambientale, garantendo un processo di depurazione efficace e la restituzione all’ambiente di un’acqua pulita e controllata.

Anche il sindaco Franzoni ha espresso soddisfazione per questo importante passo avanti. Ha ringraziato Acque Veronesi per l’attenzione dedicata al territorio di Cerea e ha annunciato ulteriori progetti per estendere il servizio di acquedotto e rete fognaria dove necessario, dimostrando un impegno condiviso per il benessere della comunità locale.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sicurezza e coraggio, il ruolo chiave di un addetto alla vigilanza nella gestione di un...
Il reparto ortopedico dell'ospedale Mater Salutis adotta il sistema robotico "Mako" per garantire maggiore precisione...
Un giorno in più di attesa per la riapertura della galleria che collega l'Adige al...
Verona Tomorrow