Verona Tomorrow
Accedi

Potenziamento COT dell’Ulss 9 Scaligera: investimenti strategici per un futuro sanitario solido

L'Ulss 9 Scaligera investe 1,6 milioni di euro per potenziare le Centrali Operative Territoriali, garantendo un sistema di assistenza sanitaria integrato e all'avanguardia

La sanità nel territorio dell’Ulss 9 Scaligera sta attraversando un processo significativo di rinnovamento con la ristrutturazione e l’ammodernamento delle otto Centrali Operative Territoriali (Cot). Questo ambizioso progetto, del valore complessivo di circa 1,6 milioni di euro, è finanziato attraverso i fondi stanziati dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) in conformità con le direttive della Commissione regionale per gli investimenti in tecnologia ed edilizia (Crite).

I lavori, avviati inizialmente nel capoluogo in Via Poloni e Via del Capitel, hanno esteso il loro impatto alle centrali operative di San Giovanni Lupatoto, Cerea, Valeggio sul Mincio, Bussolengo, San Bonifacio e Legnago. Il piano complessivo di circa tre mesi prevede un investimento equamente distribuito tra i quattro distretti dell’Ulss 9.

La direzione dell’Ulss 9 Scaligera, guidata dal Direttore Generale Pietro Girardi, ha sottolineato l’importanza cruciale delle centrali operative territoriali. Girardi ha spiegato che queste strutture svolgono un ruolo vitale, specialmente per le persone anziane e fragili, garantendo la continuità tra ospedale e territorio durante le dimissioni ospedaliere verso le strutture residenziali o il domicilio.

Le attuali fasi dei lavori includono l’implementazione di nuovi impianti elettrici e antincendio, insieme alla ristrutturazione e all’ammodernamento dei locali. Queste modifiche sono finalizzate a rendere le centrali operative territoriali sempre più efficaci dal punto di vista strutturale e tecnologico.

In particolare, le Cot svolgono una cruciale funzione di coordinamento nella presa in carico dei pazienti con gravi multi-morbilità e cronicità. Agiscono come punto di connessione tra diversi servizi e professionisti, garantendo la continuità dell’assistenza e il supporto in tutti i processi di valutazione, basandosi sui bisogni e sulle esigenze specifiche dei pazienti.

Il progetto di potenziamento delle centrali operative territoriali rappresenta un passo fondamentale verso un sistema sanitario più robusto, capace di rispondere in modo efficace alle sfide del futuro. L’Ulss 9 Scaligera si pone all’avanguardia nell’implementare soluzioni innovative che migliorano la qualità dell’assistenza e la coesione tra le diverse fasi del percorso sanitario dei pazienti.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La vicepresidente della Regione del Veneto, Elisa De Berti, illustra i dettagli dell'importante intervento infrastrutturale....
Una Start-Up scaligera combatte lo spreco alimentare con una birra leggera e nutriente fatta con...
Il 14enne si è trovato a praticare un massaggio cardiaco a un uomo che aveva...
Verona Tomorrow