Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Il disinnesco della bomba a Parona e le sue implicazioni sulla viabilità

Questo evento eccezionale richiederà una serie di modifiche alla viabilità e comporterà l'evacuazione di circa 3.000 residenti tra Verona e Negrar

Il prossimo giovedì 28 dicembre, nel quartiere di Parona a Verona, verrà effettuato il disinnesco di una bomba risalente alla Seconda Guerra Mondiale. Questo evento eccezionale richiederà una serie di modifiche alla viabilità e comporterà l’evacuazione di circa 3.000 residenti tra Verona e Negrar, rientranti nella cosiddetta “zona rossa“, un’area di rischio situata entro un raggio di 755 metri dal punto in cui è stata rinvenuta l’ordigno bellico.

Evacuazione Precedente all’Azione

L’evacuazione dei residenti interessati dalla “zona rossa” dovrà essere completata entro le 7.30 del mattino del 28 dicembre. Già dalle 7.00 di quel giorno, saranno chiuse tutte le strade di accesso alla zona rossa per garantire la massima sicurezza durante le operazioni di disinnesco della bomba. L’orario di riapertura di queste strade sarà previsto intorno alle 17.00 o al termine delle operazioni militari.

Sospensione del Traffico Ferroviario

Parallelamente alla chiusura delle strade, la circolazione ferroviaria sulla linea del Brennero tra Verona e Domegliara sarà sospesa dalle 7.30 in poi fino a cessata allerta. Tuttavia, saranno organizzati bus sostitutivi per i passeggeri dei treni interessati da questa interruzione. Questa misura è volta a garantire la sicurezza del trasporto dell’ordigno bellico.

Intervento Militare per il Disinnesco

L’intervento per il disinnesco della bomba sarà condotto dai militari dell’ottavo reggimento guastatori, esperti in questo tipo di operazioni delicate. Una volta disinnescata, la bomba verrà caricata su un veicolo scortato, il quale la trasporterà fino alla cava “Casetta” di Sommacampagna, dove verrà fatta esplodere in sicurezza.

Chiusure Temporanee durante il Trasporto

Durante il tragitto verso la cava “Casetta”, il veicolo militare che trasporta la bomba dovrà avere la strada completamente sgombra. Di conseguenza, durante il trasporto, ci saranno temporanee chiusure stradali che impediranno ai veicoli di immettersi nella strada attraversata dal convoglio militare. Queste chiusure temporanee sono necessarie per garantire la massima sicurezza durante il trasporto dell’ordigno.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sicurezza e coraggio, il ruolo chiave di un addetto alla vigilanza nella gestione di un...
Il reparto ortopedico dell'ospedale Mater Salutis adotta il sistema robotico "Mako" per garantire maggiore precisione...
Un giorno in più di attesa per la riapertura della galleria che collega l'Adige al...
Verona Tomorrow