Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Verona avanza progetti compensativi e stabilità fiscale

Il Consiglio Comunale approva piani per l'Alta Velocità e conferma aliquote IMU invariate per il 2024

Il Consiglio Comunale di Verona ha recentemente dato il suo assenso per la realizzazione di progetti compensativi relativi all’opera di alta velocità (TAV) nella città. Questa decisione, presa durante una riunione a Palazzo Barbieri, si concentra sugli interventi nelle aree orientali e occidentali di Verona per minimizzare l’impatto ambientale e sociale causato dal progetto TAV. La discussione ha portato all’approvazione di un piano che non modifica le aliquote IMU per il 2024.

L’investimento totale di quasi 15 milioni di euro sarà utilizzato per una serie di interventi che includono la ristrutturazione di nodi stradali e la creazione di piste ciclabili e pedonali. Queste misure di mitigazione ambientale sono state dettagliatamente pianificate e distribuite equamente tra i quartieri coinvolti, con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Gli interventi specifici includono il riordino della viabilità in diversi nodi cruciali, l’installazione di nuove rotatorie e la creazione di percorsi ciclabili che collegheranno vari quartieri della città. Inoltre, sono previsti studi per estendere il trasporto pubblico di massa e migliorare la rete ciclopedonale esistente.

Queste misure fanno parte di un piano strategico più ampio che mira a ridistribuire gli spostamenti urbani, diminuendo l’uso delle automobili private e incrementando le alternative di mobilità sostenibile. L’Amministrazione comunale, guidata dalla vice sindaca con delega alla Pianificazione urbanistica, Barbara Bissoli, sottolinea l’importanza di concentrarsi sugli obiettivi del Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile (PUMS), che prevede un aumento del 4% nell’uso di biciclette.

Parallelamente, il Consiglio ha anche deciso di mantenere invariate le aliquote IMU per il 2024. Questa decisione, presa all’unanimità, riflette la volontà dell’Amministrazione di non gravare ulteriormente sui cittadini in un periodo di incertezza economica. L’esenzione dall’IMU rimane per le abitazioni principali e per alcune categorie specifiche, con una particolare attenzione ai proprietari di botteghe storiche che beneficeranno di un’aliquota ridotta.

Infine, durante la seduta, sono stati discussi anche altri temi importanti per la città, come il rinnovo del servizio di tesoreria e le modifiche ai programmi biennali degli acquisti di beni e servizi. Il sindaco Damiano Tommasi ha risposto a varie domande dei consiglieri riguardanti iniziative specifiche, inclusi i progetti sulla stella di Natale e sulla gestione delle farmacie e dei servizi di cremazione di AGEC.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Verona Tomorrow