Verona Tomorrow
Accedi

Scacco alle truffe, Verona in allerta

Operazione della Polizia, sventati inganni contro anziani

In un’azione di contrasto all’ingannevole pratica di frode ai danni degli anziani, le forze dell’ordine di Verona hanno recentemente intercettato un insidioso arsenale di truffatori: due borse piene di attrezzature per ingannare gli anziani. Questo odioso schema di inganno sta guadagnando terreno nella regione, con sei interventi di emergenza delle squadre mobili registrati solo nell’ultima decina di giorni. Purtroppo, le azioni sono state intraprese solo a seguito della comprensione da parte delle vittime di essere state ingannate.

Il problema delle frodi contro gli anziani si sta diffondendo in modo allarmante. Secondo fonti della questura, ci sono stati numerosi interventi delle squadre mobili, con sei incidenti solo negli ultimi dieci giorni. Tuttavia, l’astuzia dei criminali spesso impedisce alle vittime di riconoscere che stanno interagendo con truffatori, piuttosto che con benefattori o forze dell’ordine. Ciò ritarda le segnalazioni e complica le indagini della polizia, specialmente in seguito alle recenti misure più severe adottate dal governo per contrastare questi crimini.

I truffatori utilizzano diverse tecniche, come riportato dall’ufficio della questura sul lungadige Galtarossa:

  1. La tecnica più comune coinvolge chiamate da presunti ufficiali delle forze dell’ordine, che informano l’anziano di un incidente in cui è coinvolto un figlio e richiedono denaro per evitare l’arresto. Questo è spesso seguito da una chiamata da un presunto avvocato che spiega come consegnare il denaro.
  2. Un altro metodo prevede una coppia, un uomo e una donna, che approcciano l’anziano al ritorno dalla spesa, fingendo interesse per un appartamento nel loro edificio e chiedendo consigli sulla ristrutturazione. Mentre la donna distrae la vittima, l’uomo ruba denaro e oggetti di valore.
  3. Infine, una tecnica coinvolge presunti fornitori di servizi che, sfruttando la scusa di una fuga di gas e il rischio di reazioni con oggetti in oro, convincono la vittima a consegnare questi oggetti per la loro sicurezza.

Queste tecniche evidenziano l’esistenza di organizzazioni criminali specializzate in manipolazione psicologica, come dimostrato da recenti indagini della Polizia di Stato. È quindi essenziale adottare misure di protezione e autodifesa.

La polizia di stato fornisce i seguenti consigli per i vicini di casa delle potenziali vittime:

  • Essere consapevoli della presenza di anziani nei dintorni e offrire un punto di contatto rassicurante.
  • Notare e descrivere orari e presenze di persone sospettosamente gentili, disponibili e sconosciute.
  • Raccogliere dettagli su veicoli e numeri di targa, possibilmente tramite fotografie, da inviare alla sala operativa della polizia tramite l’app YouPOL.
  • Chiamare immediatamente il 113 in caso di visite inusuali, annotando particolari e dettagli.

Per i familiari degli anziani, la polizia raccomanda:

  • Dare costanti avvertimenti sulla prudenza, spiegando le modalità delle truffe.
  • Controllare che i dati personali non siano utilizzati per operazioni online o con fornitori di servizi sconosciuti.
  • Scoraggiare il ritiro e la conservazione di contanti in casa.
  • Fornire telefoni semplici con contatti memorizzati per un uso facile, inclusi numeri di emergenza.
  • Evitare SMS, preferendo comunicazioni vocali per prevenire manipolazioni da parte di truffatori.
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Dalla violenza alle proteste pacifiche: l'eco dei recenti eventi e le mobilitazioni future...
Strategie di vigilanza urbana, autovelox, telelaser e UMP a tutela dei cittadini...
L'ateneo scaligero si distingue per l'incremento significativo delle immatricolazioni e l'ampliamento dell'offerta formativa, in linea...
Verona Tomorrow