Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Zaia e Meloni firmano accordo a Job&Orienta 2023: “Veneto locomotiva d’Italia”

Il Veneto si apre a un futuro di sviluppo e coesione: avrà a disposizione oltre 600 milioni di euro provenienti dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) per il periodo 2021-2027 da investire su infrastrutture viarie e messa in sicurezza del territorio

La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, hanno recentemente firmato un accordo cruciale per lo sviluppo e la coesione della regione. L’atto ufficiale è stato sottoscritto in occasione del Job&Orienta 2023, il prestigioso salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro. Questo accordo riveste un’importanza fondamentale per il Veneto e segna un passo significativo nella direzione del suo progresso.

Il Veneto, locomotiva dell’Italia

Giorgia Meloni ha elogiato il Veneto come una “locomotiva dell’Italia“, sottolineando l’importanza di valorizzare questa regione che svolge un ruolo cruciale nell’economia italiana. Questo accordo rappresenta un ulteriore passo nella collaborazione tra il governo centrale e il Veneto, con l’obiettivo di garantire che la regione sia in grado di prosperare e crescere sempre più rapidamente.

Risorse finanziarie per il Veneto

Secondo i dettagli forniti, il Veneto avrà a disposizione oltre 600 milioni di euro provenienti dal Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) per il periodo 2021-2027. Di questa cifra, circa 470 milioni saranno destinati a due settori prioritari: le infrastrutture viarie e la messa in sicurezza del territorio, con un focus speciale sulla gestione delle risorse idriche. Il governo centrale contribuirà ulteriormente con fondi supplementari per una serie di progetti, tra cui l’istruzione, la riqualificazione urbana, gli impianti sportivi e il sostegno alle imprese locali.

L’entusiasmo del Presidente Zaia

Luca Zaia, il presidente della Regione del Veneto, ha espresso il suo entusiasmo riguardo a questo accordo, affermando che consentirà di avviare numerosi progetti nei settori digitale, culturale, infrastrutturale, ambientale e sociale. Ha anche condiviso il progetto ambizioso da 2,253 miliardi di euro presentato durante l’estate, dimostrando la determinazione della regione a perseguire un futuro di crescita e prosperità.

Impegno contro la violenza sulle donne

L’accordo è stato firmato in uno stand regionale, in un momento in cui entrambi i presidenti hanno reso omaggio a Giulia Cecchettin, una giovane veneta vittima di femminicidio. La presidente Meloni ha sottolineato l’impegno del governo nel combattere la violenza sulle donne e ha elogiato la legge recentemente varata in questo senso. Ha dichiarato che il governo non si fermerà finché non sarà eradicata questa intollerabile realtà, sottolineando l’importanza del confronto e della condivisione per affrontare questo problema.

In conclusione, l’accordo firmato tra il governo e il Veneto rappresenta un passo avanti significativo per la regione, che mira a un futuro di sviluppo e coesione. L’evento al Job&Orienta 2023 ha sottolineato l’importanza di investire nelle risorse umane e nell’infrastruttura per garantire il successo continuo del Veneto e del Paese nel suo complesso.

 

Photo Credits: Foto ufficio stampa Veronafiere EnneviFoto

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Malumori interni alla Lega in Veneto dopo la bocciatura al terzo mandato e le critiche...
Scopri chi sono i nominativi proposti e le modalità di voto per il rinnovo dell'organo...
Dalla violenza alle proteste pacifiche: l'eco dei recenti eventi e le mobilitazioni future...
Verona Tomorrow