Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Operazione anticontraffazione all’Aeroporto Catullo

Sequestro di merce falsificata svela vasto traffico illecito

Recentemente, presso l’aeroporto Catullo, un’intensa collaborazione tra le forze dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) e i membri della Guardia di Finanza ha portato alla luce un significativo sequestro di merce contraffatta. Questa operazione ha messo in evidenza l’efficace sinergia tra le due istituzioni nella lotta alla contraffazione.

Nel corso di queste azioni, i funzionari dell’ADM, operanti presso l’aeroporto, insieme ai membri della Guardia di Finanza, hanno identificato e sequestrato un cospicuo numero di articoli non autentici. Questi oggetti erano abilmente occultati all’interno dei bagagli di viaggiatori, principalmente provenienti da paesi come il Senegal, la Nigeria e l’Egitto.

Tra gli articoli sequestrati vi erano 63 capi di vestiario, 35 paia di calzature, 55 borse, 25 cinture, 5 portafogli, 4 articoli vari e 21 orologi. Questi prodotti imitavano illegalmente i marchi di rinomate case di moda e di lusso quali Nike, Cartier, Gucci, Dior, Hermes, Louis Vuitton, Tommy Hilfiger, Michael Kors e Rolex.

La scoperta di questi beni ha portato alla luce una problematica sempre più diffusa nel commercio internazionale: la vendita e distribuzione di merci contraffatte. Gli individui coinvolti in questi traffici sono stati soggetti a sanzioni pecuniarie variabili, che vanno da un minimo di 100 euro fino a un massimo di 7.000 euro. Queste multe sono state inflitte per la violazione delle normative relative all’origine e provenienza dei prodotti, nonché per la violazione delle leggi riguardanti la proprietà industriale e il diritto d’autore.

Questa operazione sottolinea l’importanza del lavoro svolto dalle autorità doganali e dalle forze dell’ordine nel proteggere i consumatori e i marchi legittimi da tali pratiche illecite.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Verona Tomorrow