Verona Tomorrow
Accedi

Bolca aspira al prestigio riconoscimento UNESCO

Il Veneto avanza la candidatura dei suoi fossili millenari

Nell’ottica di salvaguardare e promuovere il proprio retaggio paleontologico, la Regione Veneto ha tenuto una conferenza il 7 novembre a Palazzo Balbi per spingere la candidatura dei Fossili di Bolca al prestigioso elenco dei siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Il presidente Luca Zaia ha dichiarato che Bolca non solo merita questo titolo per l’eccezionale varietà di 290 specie fossili catalogate, ma anche perché tale riconoscimento potrebbe sottolineare il suo ruolo unico nel panorama mondiale della ricerca e della conservazione paleontologica.

Zaia ha espresso ottimismo riguardo l’avanzamento del dossier, già presente nella Tentative List dell’UNESCO, e ha riconosciuto i lunghi processi di valutazione di tale ente. Tuttavia, la forte candidatura poggia sulla qualità indiscutibile del sito.

Tra i presenti c’erano personalità di spicco nel campo culturale e scientifico, incluse il Soprintendente alle Belle Arti e Paesaggio di Verona, Fabrizio Magani, e l’architetto Massimiliano Valdinoci, nonché esperti come Giamberto Bochese e il geologo Roberto Zorzin, che da trent’anni dirige gli scavi a Bolca.

Il recente ritrovamento di un fossile lungo venti centimetri, datato a 50 milioni di anni fa e proposto per essere chiamato “Zaiaichthys postalensis” in onore di Zaia, ha messo in risalto l’impegno del Veneto nella protezione del proprio patrimonio paleontologico. Inoltre, Zaia ha approfittato dell’occasione per ringraziare gli scienziati e sottolineare l’importanza della Val d’Alpone, ricca di storia geologica e paleontologica, che comprende i noti siti di Monte Postale e della Pesciara di Bolca.

Un ulteriore sviluppo scientifico ha visto la revisione della classificazione di due fossili prima attribuiti alla specie “Psettopsis subarcuatus”, ora identificati come appartenenti al nuovo genere “Zaiaichthys watersi”. Questo cambio di classificazione enfatizza la dinamica del lavoro di esplorazione e studio continuo che caratterizza Bolca, ribadendo il suo valore come sito di importanza storica e scientifica.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Tra scetticismo e determinazione, la battaglia di Tosato sul limite dei mandati...
Verona Tomorrow