Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Il conducente responsabile dell’investimento di George Young si costituisce alle autorità

Si tratta di un artigiano 51enne che si è presentato presso la caserma dei Carabinieri di San Bonifacio accompagnato dal suo avvocato

Nella tarda serata di venerdì 3 novembre, un evento sconvolgente ha avuto sviluppi significativi quando l’automobilista responsabile dell’investimento mortale di George Young si è presentato ai carabinieri di San Bonifacio insieme al suo avvocato. Questo individuo, un artigiano veronese di 51 anni, ha rivelato di essere il conducente del veicolo coinvolto nell’incidente che ha tragicamente portato alla morte del cuoco cinquantenne nelle prime ore di giovedì 2 novembre. L’incidente ha avuto luogo in via Pergola a Montecchia di Crosara, quando il ciclista è stato urtato e poi abbandonato dal conducente, che non ha prestato alcun soccorso.

Chi era la vittima

La vittima di questa tragica vicenda è George Young, un cittadino di origini londinesi di 50 anni. Young lavorava presso la bruschetteria “Re di Fiandra” a Montecchia di Crosara, ed era uno dei dipendenti più apprezzati. L’ultima volta che è stato visto in vita è stata la sera precedente all’incidente, quando aveva terminato il suo turno di lavoro e si era congedato dai colleghi e dai titolari.

Il ritorno a casa

Poiché pioveva intensamente quella sera, Renato Danese, il proprietario del ristorante, aveva offerto a Young un passaggio a casa col furgone, con l’intenzione di caricare anche la bicicletta che il cuoco utilizzava quotidianamente per andare al lavoro. Tuttavia, Young aveva rifiutato gentilmente l’offerta, preferendo tornare a casa da solo. Prima di partire, aveva legato il suo gilet catarifrangente allo zaino e si era avviato sotto la pioggia.

Il telefono muto

La sera dell’incidente, Young avrebbe dovuto iniziare il suo turno di lavoro alle 18:30. Quando non è arrivato al ristorante, i titolari hanno cercato di contattarlo tramite messaggio Whatsapp. Tuttavia, nessuna risposta è arrivata, e il telefono del cuoco sembrava essere spento. Preoccupati per la sua scomparsa, i titolari del ristorante hanno lanciato l’allarme.

La scoperta terribile

Le ricerche sono iniziate immediatamente, coinvolgendo i carabinieri della stazione di San Bonifacio, i vigili del fuoco del Distaccamento di Caldiero e anche l’uso di droni nella zona tra Montecchia e Roncà, dove l’ultima segnalazione del cellulare di Young era stata registrata. La terribile scoperta è stata fatta poco dopo le 13, quando due colleghe impegnate nelle ricerche hanno trovato il corpo di Young nel fossato che costeggia la strada. Accanto a lui c’erano una bicicletta distrutta, uno zaino e un segnale stradale abbattuto.

L’impatto violento

Le prove raccolte sul luogo dell’incidente suggeriscono che l’incidente è avvenuto a circa 100 metri a monte, con un impatto così violento da far volare Young fino al segnale stradale che ha abbattuto, finendo poi nel fossato. La bicicletta dell’uomo era completamente distrutta, confermando la gravità dell’incidente. Gli inquirenti stanno attualmente indagando sulla dinamica dell’incidente.

Conclusioni

Ora, con il conducente responsabile che si è costituito alle autorità, si spera che la giustizia possa fare il suo corso e che l’incidente mortale di George Young venga adeguatamente risolto. Gli accertamenti medico-legali saranno fondamentali per determinare l’esatta causa della morte di Young. Nel frattempo, il corpo del cuoco rimane sotto sequestro, a disposizione del magistrato che potrebbe decidere di eseguire un’autopsia. Le immagini delle telecamere di sorveglianza potrebbero rivelarsi cruciali per risalire al conducente del veicolo coinvolto nell’incidente. La comunità di Montecchia di Crosara e oltre è ancora in lutto per la perdita di George Young, e ora aspetta giustizia per la sua morte prematura.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'uomo condannato a 9 anni di reclusione per gravi reati legati al traffico di persone....
La polizia locale indaga sull'incidente notturno e sulla caccia ai ladri responsabili del furto dell'ambulanza....
Preoccupazioni emergenti e richieste di approfondimenti nei confronti di Agsm-Aim da parte dei Comuni coinvolti...
Verona Tomorrow