Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Rapidità e coordinazione, per il soccorso di un praticante di windsurf sul Garda

La Guardia Costiera mobilitata per il recupero di un giovane in balìa delle acque

La guardia costiera del Lago di Garda ha recentemente portato a termine con successo il salvataggio di un praticante di windsurf di 27 anni. L’azione di soccorso è scattata dopo l’allarme lanciato da un familiare, allorché il ragazzo non ha fatto ritorno alla spiaggia di Manerba del Garda da dove era partito.

Non appena ricevuta la segnalazione, le squadre di soccorso hanno intrapreso una rapida ricerca. La motovedetta identificata come GC A58 ha preso il largo tra Manerba e Sirmione, spinta dall’urgenza di localizzare il giovane sportivo.

Il sollievo è arrivato rapidamente: dopo solo venti minuti dalla chiamata, il giovane è stato individuato a circa un chilometro di distanza dalla costa, aggrappato alla sua attrezzatura e spinto lontano dalla riva dal vento. Il recupero è stato gestito con efficienza e il giovane, nonostante il freddo, è stato ricondotto a terra in buona salute.

Questo episodio sottolinea l’importanza di un’attrezzatura adeguata e del rispetto delle condizioni meteorologiche, in particolare durante i mesi più freddi. In seguito a questo incidente, la guardia costiera enfatizza la necessità per i naviganti e gli appassionati di sport d’acqua di portare con sé un telefono per chiamate d’emergenza e di osservare le previsioni meteo, soprattutto in presenza di allerte.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'episodio sottolinea la crescente problematica della criminalità minorile....
Momenti di apprensione all'Accademia "Le Grand Chic" di Verona, nessun ferito grave...
Verona Tomorrow