Verona Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Verona in festa, prenotazioni in aumento per il ponte dell’Immacolata

Occupazione alberghiera in crescita, il turismo a Verona brilla in vista delle festività

Il turismo a Verona registra un significativo incremento in vista del Ponte dell’Immacolata, con una marcata prenotazione delle sistemazioni alberghiere. Secondo le ultime analisi, circa l’80% delle camere disponibili in città sono già state riservate per questo periodo.

Le aspettative per il weekend imminente superano i numeri dell’anno precedente. Paolo Arena, presidente di Confcommercio Verona, esprime ottimismo riguardo l’andamento turistico nel periodo natalizio a Verona, sul Lago di Garda e nelle aree circostanti. Secondo le stime, più di 13 milioni di italiani hanno pianificato viaggi per la festività dell’8 dicembre, grazie anche alla fortuita coincidenza del giorno festivo con il venerdì, permettendo di estendere il fine settimana.

Giulio Cavara, presidente di Federalberghi Confcommercio Verona, evidenzia i dati positivi per Verona, forniti da HBenchmark e Verona UP. Per il periodo 7-9 dicembre 2023, si prevede una percentuale di occupazione del 78,3% nel centro di Verona, un netto miglioramento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Anche nelle strutture alberghiere di Verona, si osserva un incremento dell’occupazione, con una previsione del 83% per l’8 dicembre. Similmente, le zone periferiche mostrano un aumento, con una prenotazione del 61% per la stessa data.

Il report di Federalberghi Confcommercio nazionale sottolinea che la maggior parte dei viaggiatori (96,3%) quest’anno sceglierà di restare in Italia. Le destinazioni preferite includono città d’arte, montagna, mare, località termali e laghi. La tendenza è quella di prenotare con un mese di anticipo, con una spesa media individuale di circa 432 euro.

Cavara osserva che la collocazione favorevole del ponte nel calendario ha stimolato i viaggi, nonostante una tendenza generale al risparmio. Sottolinea inoltre che gli italiani sembrano inclini a ridurre le spese per alloggio e divertimenti, preferendo soggiorni più brevi. Arena aggiunge che questa tendenza è indicativa delle prospettive turistiche per le festività natalizie, con Verona e il Lago di Garda che si confermano come destinazioni di punta.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Verona Tomorrow